Idolina Landolfi, «Il piccolo vascello solca i mari». Bibliografia degli scritti di e su Landolfi (1929-2006), Fiesole (Firenze), Edizioni Cadmo, 2015

 
 

Il Centro Studi è felice di annunciare a voi tutti, amanti e studiosi di Landolfi, la pubblicazione per i tipi della Cadmo dei due volumi di Idolina Landolfi, «Il piccolo vascello solca i mari». Bibliografia degli scritti di e su Landolfi (1929-2006)
Vol. I: A carte scoperte. L’autore e il traduttore: una biografia di Landolfi attraverso il rapporto con i suoi editori, le riviste, il pubblico, i contemporanei;
Vol. II: Le opere, i giorni. Bibliografia.

Un importante strumento finalmente a disposizione di coloro che si interessano all’opera e alla vita del grande scrittore di Pico.
 
Landolfi_coperte-unite
 
Dalla quarta di copertina:
 
«Il libro è suddiviso in due volumi. L’autrice è Idolina Landolfi, figlia dello scrittore scomparsa nel 2008, curatrice delle sue opere nonché instancabile e amorevole studiosa del lavoro paterno.
Il primo volume (Tommaso Landolfi e i suoi editori) è una storia dei rapporti editoriali di Landolfi dagli esordi alla morte, condotta su una ricchissima documentazione di prima mano e corredata di abbondanti stralci dal carteggio con editori e collaboratori editoriali. Grazie alla conoscenza minuziosa dei fatti e alla qualità della prosa della curatrice, il testo assume il carattere e la leggibilità di una vera e propria biografia.
Nel secondo volume (Bibliografia degli scritti di e su Landolfi) si ha la prima bibliografia completa degli scritti di e su e delle traduzioni di Tommaso Landolfi, arricchita di appendici riguardanti tirature e vendite, riduzioni teatrali e cinematografiche, traduzioni in lingue straniere dei testi dello scrittore, cronologia delle opere in ordine di composizione. La bibliografia della critica, compiuta dall’autrice fino al 2007, è stata aggiornata al 2012 a cura di Monica Marchi.

Tommaso Landolfi (1908-1979) è considerato uno degli scrittori italiani di maggior rilievo del Novecento. Narratore, poeta, traduttore, è stato avvicinato al surrealismo pur mantenendo un’originale autonomia rispetto alle tendenze letterarie pre e dopoguerra. Dal 1992, le maggiori opere, pubblicate in precedenza da Vallecchi ed altri editori e ormai fuori catalogo, vengono ripubblicate dalla casa editrice Adelphi a cura di Idolina Landolfi, figlia dell’autore.
Idolina Landolfi (1958-2008) è stata una scrittrice, traduttrice e critica letteraria italiana, figlia dello scrittore Tommaso Landolfi e principale curatrice delle sue opere. Nel 1996 fondò il Centro Studi Landolfiani, di cui è stata presidentessa fino alla morte».